LA FAMIGLIA CHE VORREI

Il concorso è rivolto agli studenti delle scuole primarie, secondarie di primo grado, secondarie di secondo grado e centri di formazione professionale della Provincia di Vicenza. Il tema La Famiglia che vorrei ha l’obiettivo di stimolare una riflessione sulla famiglia, cellula base e nucleo vitale della società.


Concorso

Il concorso prevede la presentazione di elaborati in risposta al tema La Famiglia che vorrei. Nel tempo il concetto di famiglia tradizionale si è evoluto, vedendo la costituzione di nuove tipologie, tra queste la famiglia di fatto, affidataria o quella formata da genitori omosessuali.
In una società dove tutti dovrebbero avere pari dignità e opportunità, esistono ancora persone a cui non viene riconosciuto il diritto alla famiglia, che per le motivazioni più diverse ne sono private. Spesso si dice che gli amici sono la famiglia che si sceglie, mentre genitori, fratelli, parenti, non si possono decidere. Questa è l’occasione per cambiare prospettiva: bambini e ragazzi sono invitati a indagare il tema, sondando i propri sentimenti e desideri per costruire la loro famiglia ideale.


Premi

Sono previste 9 borse di studio da 750 euro per le scuole primarie (2 ai migliori lavori individuali e 7 ai migliori lavori di gruppo), 9 borse di studio da 1.000 euro per le scuole secondarie di primo grado (3 ai lavori individuali e 6 ai lavori di gruppo), 9 borse di studio da 1.500 euro per le scuole secondarie di secondo grado (5 ai lavori individuali e 4 ai lavori di gruppo) e 3 premi speciali da 5.000 euro destinati rispettivamente alla scuola primaria, secondaria di primo grado, secondaria di secondo grado e CFP che si aggiudicheranno il maggior numero di borse di studio.

Ci piacerebbe cambiare prospettiva, rovesciare il binocolo e fare dell’Italia un puntino brillante nella mappa del mondo, partendo dalla nostra storia, vita, quotidianità, ma senza dimenticare di confrontarci con uno scenario e un approccio più complesso, che tenga conto delle rispettive differenze e della situazione globale.
Per un futuro possibile migliore.

 

Preferiamo la famiglia allargata, estesa a nonni, zii, cugini o limitata al nostro nucleo più stretto? Avere tanti fratelli o essere figli unici? Con o senza animali?
Che ruolo hanno i nonni nel nostro nucleo familiare?
Cambia essere figli di genitori sposati o conviventi? Naturali o acquisiti?
Come si cresce senza genitori?
Famiglie miste, se la nostra famiglia fosse metà italiana e metà straniera come sarebbe?
E se i nostri genitori fossero due donne o due uomini?
Quali sono i compiti dei vari componenti della famiglia? Può il papà occuparsi delle faccende di casa, mentre la mamma lavora fuori casa?
Quali sono i valori che ci trasmette la famiglia e in che modo ci aiutano a crescere?

Giuria

Luca Ancetti Direttore Il Giornale di Vicenza; Elena Donazzan Assessore all’istruzione, alla formazione, al lavoro e pari opportunità Regione Veneto; Maria Cristina Franco Vicepresidente Provincia di Vicenza;  Umberto Guidato, Prefetto di Vicenza; Margherita Marzotto, Presidente Associazione Progetto Marzotto; Roberto Natale, Provveditore Ufficio Scolastico Territoriale di Vicenza; Giuseppe Pellegrini Presidente Observa – Science in Society; Riccardo Pozzoli Presidente Centrale del Latte di Vicenza.


Elaborati

Sono ammessi lavori e opere creative in tutte le forme artistiche. Gli elaborati possono essere individuali, di gruppo, di classe o di interclasse di tipo: testo (tema, poesia, racconto, sceneggiatura, ecc…): file .doc o .pdf o scansione del testo manoscritto in formato .pdf di massimo 5 pagine; immagine (elaborato grafico, disegno, fotografia, pittura, scultura, ecc…): file grafico o scansione dell’elaborato grafico originale in formato .jpeg o .pdf; file audio (composizioni musicali, canzoni, musiche, letture, ecc…): in formato .mp3 di massimo 10 minuti; file video (es. spot, cortometraggio, attività performative, spettacolo teatrale, musical, ecc…): in formato .mp4 di massimo 10 minuti.


Partecipa

Gli elaborati dovranno essere nominati con COGNOME e NOME del partecipante o del referente del gruppo e SIGLA del grado scolastico frequentato. Il grado scolastico deve essere indicato con la dicitura: P per primaria, S1 per secondaria di primo grado, S2 per secondaria di secondo grado CFP per centri di formazione professionale. Ad esempio, ROSSI_GIULIO_P; BIANCHI_FEDERICA_S2. Ogni elaborato dovrà essere accompagnato dalla scheda di adesione relativa all’elaborato stesso e a una foto del partecipante/i all’elaborato. Tutti i partecipanti dovranno caricare l’ELABORATO e la SCHEDA DI ADESIONE entro il 21 maggio 2018 alla seguente pagina: progettomarzotto.wetransfer.com.
Scarica la scheda di adesione QUI.


Condizioni di partecipazione

Non saranno presi in considerazione invii di materiali che non siano nel formato richiesto o mancanti di scheda di adesione. Il solo invio costituisce accettazione del presente bando e comporta per l’organizzazione del concorso il diritto a riprodurre l’elaborato o sue parti per scopi divulgativi e informativi. La partecipazione al concorso equivale all’autorizzazione permanente all’utilizzo degli elaborati per le suddette finalità.

Scadenze

Apertura del concorso:
21 febbraio 2018

Chiusura del concorso:
21 maggio 2018

Premiazione ufficiale a Vicenza:
17 settembre 2018

 

#LAFAMIGLIACHEVORREI

In collaborazione con

L’iniziativa è ideata e realizzata da Associazione Progetto Marzotto in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Vicenza, la Prefettura di Vicenza, il Comune di Vicenza, la Centrale del Latte di Vicenza e con il patrocinio della Provincia di Vicenza e del Comune di Vicenza.